L'Archivio
La fondazione dell'archivio nel 1972 dal maestro insieme alla moglie Vana Caruso aveva come scopo di promuovere lo studio, la tutela e la valorizzazione dell’opera dell’artista. Dopo la sua morte, gli eredi hanno mantenuto gli stessi obbiettivi, consolidandone ed espandendone la missione:

Studio: l’archivio registra e documenta la produzione dell’artista, e l’attività di ricerca, il cui scopo fondamentale è la realizzazione del catalogo ragionato dell’opera di Turcato (vedi sotto per ulteriori informazioni), che permetterà l’analisi approfondita del linguaggio dell’artista e l’identificazione dei nuclei più importanti della sua opera.

Tutela: l'archivio registra le opere non ancora riconosciute nei repertori dell’archivio, e comporta, oltre al rilascio di certificati di archiviazione per le opere a lui attribuibili, anche la raccolta di materiale riguardante falsi e contraffazioni di ogni tipo. In questo rispetto l’archivio interviene operando nei modi più idonei, spesso anche in collaborazione con le autorità responsabili per la tutela del patrimonio culturale.

Valorizzazione: l'archivio evidenzia gli aspetti meno noti della produzione dell’artista. Promuove mostre, esposizioni, ed altri eventi come convegni dedicati all'opera dell’artista.

Archiviazione di opere attribuite a Giulio Turcato
Il comitato scientifico dell’archivio, costituito dai membri del consiglio direttivo e da consulenti esterni quali studiosi, storici dell'arte e critici in possesso di una competenza riconosciuta nell'opera di Turcato, e da periti tecnici, legali, restauratori, grafologi, ecc. convocati ad hoc, segue una rigorosa procedura per l’introduzione nei propri registri di opere non ancora archiviate. La procedura può essere ottenuta, insieme ai moduli necessari per l’apertura della pratica, trasmettendo nome, cognome, indirizzo postale, recapito telefonico e indirizzo di posta elettronica in un messaggio a:

Catalogo ragionato
Sono in corso i lavori di catalogazione dell’opera di Turcato finalizzati alla pubblicazione di un catalogo ragionato. I titolari di opere sono invitati a mettersi in contatto con l’archivio via email a . Ogni informazione sarà trattata in confidenza.

Copyright
La proprietà intellettuale dell’opera di Turcato (copyright) è protetta attraverso un “contratto di mandato” stipulato dagli eredi con la S.I.A.E. Si prega di notare che le immagini digitali, oltre quelle presenti nel sito, non si possono fornire.

La maggior parte del materiale disponibile su questo sito deriva dai fondi archiviali dell’archivio, di proprietà del titolare. Tuttavia alcune immagini e/o testi sono stati raccolti consultando sorgenti pubbliche o assunte come tali. L’eventuale pubblicazione di materiale coperto da copyright di terzi è del tutto involontaria. Nel caso dovesse risultare che in alcune parti del sito i diritti di copyright di terzi siano stati violati, chiediamo che tale violazione venga segnalata (fornendone le prove) al titolare al seguente indirizzo: . Provvederà ad indicare il corretto copyright del materiale in questione, o alla sua rimozione dal sito.